L'inizio dell'autunno si può considerare il vero "punto di partenza" dell'anno: è in questo periodo che tutto riprende, che diamo il via ai nuovi progetti o ricominciamo ad impegnarci per portare avanti ciò che la pausa estiva ha interrotto. [cfr. ad esempio il cabudanni sardo e il calendario bizantino]
Spesso però il ritorno ai ritmi di lavoro, la sveglia mattutina che diminuisce le ore di sonno, le maggiori responsabilità e, non ultima, la diminuzione delle ore di luce rendono difficile ripartire rendendo al meglio.
Se la capacità di concentrazione, la memoria e la creatività di cui abbiamo cosi bisogno sembrano averci abbandonato, gli oli essenziali possono aiutarci, con la loro nota aromatica di volta in volta energizzante o rilassante e soprattutto in grado di "schiarire" i pensieri rendendoci più lucidi e reattivi!
Poiché gli oli essenziali sono molto volatili, il modo migliore per ottenere questo risultato consiste nel diffonderli nell'aria utilizzando un "diffusore d'aroma": quelli più comuni sfruttano il calore della fiamma di una candelina e sono provvisti di un recipiente in cui miscelare acqua e olio essenziale (dalle 5 alle 10 gocce, con l'aggiunta di 2 o 3 gocce durante la giornata per rinnovare l'aroma).
Esistono anche diffusori elettrici, ad ultrasuoni o persino alimentati tramite USB!
In ogni caso sarà sufficiente metterli in funzione per 30-40 minuti per saturare l'aria di particelle aromatiche per alcune ore, beneficiando a lungo delle loro proprietà.
Otterremo così anche il risultato di profumare gli ambienti gradevolmente senza utilizzare prodotti di sintesi che inquinano le nostre case aggiungendosi alle molecole sintetiche di detersivi e cosmetici, sempre più spesso fonte di allergie specie a danno dei più piccoli. Naturalmente dobbiamo essere sicuri di utilizzare soltanto oli essenziali puri al 100%, ottenuti con metodi estrattivi naturali, senza l'uso di sostanze chimiche e solventi!
Ecco alcune indicazioni per scegliere l'essenza più adatta alle proprie esigenze o per creare una miscela personale, che terrà conto dell'effetto ricercato e del gusto individuale...

- per aiutare la memoria e favorire la concentrazione l'olio essenziale più efficace è quello di rosmarino, associato dagli antichi greci a Minerva, dea del sapere e raffigurato spesso nelle mani delle nove figlie di Mnemosine (la memoria).
Inoltre il rosmarino combatte il mal di testa e agisce coma antidepressivo. Possiamo alternarlo o associarlo ad altri oli con attività analoghe come il limone, il basilico, il bergamotto e la salvia.

- per vincere la tendenza alla depressione favorita dalla diminuzione delle ore di luce solare possiamo utilizzare il bergamotto, il gelsomino, la rosa, il sandalo, il neroli (cioè il fiore d'arancio), l'ylang-ylang ed il benzoino (dal dolce aroma di vaniglia).

- il lavoro creativo sarà stimolato dall'essenza di giacinto: questo fiore intensamente profumato dà origine ad un aroma fresco-floreale, vagamente dolce, capace di lenire lo stress e la tensione nervosa e di "rinfrescare" la mente affaticata.

- se fatichiamo nel portare a termine un progetto per mancanza di energia potremo fare ricorso ad alcune essenze stimolanti, prima fra tutte la menta piperita: il suo aroma fresco e pungente rende più chiari e lucidi i nostri pensieri, combatte la svogliatezza e favorisce lo studio, inoltre ha il pregio di contrastare l'insorgere del mal di testa e si armonizza bene con gli oli essenziali di rosmarino, lavanda, maggiorana e benzoino. Altri aromi energizzanti sono il lemongrass, il mirto ed il pino.

- se la ripresa delle tante attività quotidiane è causa di ansia e preoccupazione possiamo utilizzare profumi che inducono calma e serenità: gelsomino, neroli e rosa se preferiamo la dolcezza dei fiori, mandarino se amiamo le note agrumate, legno di sandalo dalle profonde note orientali.

- per finire ecco alcuni oli essenziali utili per lo studio nella stanza dei ragazzi: limone per la concentrazione e lavanda per rasserenare e favorire il sonno. Naturalmente i diffusori che utilizzano la candelina non devono mai restare accesi durante la notte e nella stanza dei bambini senza la presenza di un adulto!
 

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.